Giovedì 23. Novembre 2017

Informati

 


L'UE e il resto del mondo
fianco a fianco?



- I Fatti -

La primavera araba, la regione del Sahel, la rivoluzione in Ucraina: Il numero di persone denutrite in Africa è cresciuto dai 165 milioni del 1990 ai 209 milioni del 2006. Le risorse naturali che hanno alimentato i più sanguinosi conflitti mondiali sono comprate e scambiate sui mercati internazionali anche da imprese che operano nell’Unione europea.
Nell’affrontare le sfide globali, l’UE non avrebbe più influenza come attore unitario rispetto a ciascun paese in azione solitaria? L’UE può fare qualcosa per cambiare la situazione?
Possiamo impedirlo con un’azione comune?

 

 

- Cosa può fare l'UE? -

 

Il ruolo dell’UE nella politica estera è da un lato portato avanti dal suo braccio diplomatico, il Servizio europeo per l’azione esterna (SEAE) , che rappresenta gli interessi strategici dell’UE come entità unica e facilita il dialogo e il partenariato su diversi argomenti con i principali soggetti internazionali. Con la Politica europea di vicinato, l’UE lavora anche con i suoi vicini meridionali e orientali per attivare cooperazione politica e integrazione economica. All’estero l’Unione è rappresentata da un certo numero di Delegazioni, che hanno funzione simile a quella di un’ambasciata.

 

Attraverso la Politica comune di sicurezza e difesa, l’UE intende rafforzare la sicurezza internazionale e la pace. Finora ha portato avanti molte operazioni di peacekeeping e missioni civili in tutto il mondo, che realizzano interventi dalla prevenzione dei conflitti, alla gestione dei confini, all’addestramento della polizia locale.

 

- LATEST NEWS ON THIS TOPIC -
  • "I principi di solidarietà e giustizia sono rispettati in tutte le azioni esterne dell’UE? La dignità umana è sufficientemente tutelata?"
  • "Quali responsabilità morali ha l’Unione verso gli altri paesi?"
http://theeuropeexperience.eu/